orchideephalenopsis.net

Qualche dritta basilare sulle orchidee phalenopsis e più in generale su tutti i tipi di orchidee

orchideephalenopsis.net
Le Orchidee rientrano nella famiglia delle Orchidaceae, la quale può contare una vasta quantità di specie, varietà e generi, spontanee quanto coltivate. Proprio per via di questa enorme varietà, la loro classificazione risulta parecchio complessa.

Questo tipo di pianta è geograficamente diffusa in modo eterogeneo. Presente praticamente a macchia di leopardo, trova tuttavia maggior diffusione nelle zone umide della fascia intertropicale. Sulla nostra penisola si possono trovare 85 specie spontanee, diffuse principalmente nelle zone umide sia di montagna che in prossimità delle coste.

Anche l’habitat è molto variegato. Se è vero che gran parte di esse sono epifite o semi-epifite, e vivono perciò su rocce o tronchi di altre piante; si trovano facilmente anche specie terrestri, nonché semi-acquatiche o persino sotterranee.

Curare queste piante non implica sacrifici gravosi. Nei periodi più caldi, basterà irrigare le piante tra le 2 e le 4 volte a settimana, di contro durante i periodi più rigidi sarà sufficiente anche una sola volta. Il discorso riguarda in particolare le epifite; per tutte le altre specie tipiche di aree più aride si può addirittura sospendere le irrigazioni in corrispondenza di questi periodi. Troppa acqua finirebbe col rovinare le vostre orchidee, esponendole al pericolo di ingiallimenti e degradazioni dei pseudo bulbi.

Da non tralasciare è anche il discorso sulla concimazione, anche se tutto sommato le orchidee non sono poi così esigenti; in ogni caso per una buona nutrizione, la soluzione dovrebbe contenere il doppio dell'azoto rispetto a potassio e fosforo. Essa va inoltre sostituita con una frequenza variabile da 7-15 giorni a 3-4 settimane, a seconda del periodo stagionale e delle esigenze della specie.

Molte di queste piante vengono da zone tropicali o subtropicali, nella nostra realtà naturale, dunque, difficilmente trovano i loro naturali parassiti. Non avendo praticamente nemici, esse vanno soggette solo a fisiopatie, cioè alterazioni provocate da condizioni climatiche, di luce ed umidità non congeniali al loro naturale sviluppo.

utile ? clicca qui   

coltivazione orchidee

CATTLEYAA seconda della tipologia di orchideaa, la coltivazione può subire delle variazioni. Amanti della luce, ma non dell’esposizione diretta al sole, la temperatura giusta per il loro sviluppo può essere a... vai a : coltivazione orchidee

Orchidee

CATTLEYAL’orchidea è una pianta che conta tantissime specie, anche se quelle coltivate in casa non sono molte. Ha una grande capacità di adattamento in natura, infatti, nonostante sia originaria di zone tropi... vai a : Orchidee

Orto in balcone

Orto in balcone Avere a disposizione un balcone di elevate dimensioni può essere tante volte controproducente, ma in alcuni casi può essere anche estremamente utile, soprattutto quando si ha intenzione di dare sfog... vai a : Orto in balcone

Varietà Orchidee

PHALAENOPSISOriginarie delle zone tropicali e sub tropicali, l’orchidea è una pianta sparsa in tutto il mondo che conta migliaia di specie, circa 25.000 tra le quali approssimativamente 650 generi diversi, La cla... vai a : Varietà Orchidee